WORLD Radio day

«La radio è la compagna di viaggio per eccellenza. La si ascolta al mattino quando si va a lavoro o si accompagnano i figli a scuola, o nel cosiddetto “drive time”, ovvero al rientro a casa, dopo le 18.

In pandemia è cambiata un po’ la fruizione: meno gente in macchina e più a casa, ma a differenza della televisione, la radio non si è mai fermata, sempre in diretta, al fianco dei suoi ascoltatori.

Abbiamo fatto compagnia anche a chi era in smart working, a chi lavorava negli ospedali, a chi stava impazzendo tra le mura domestiche. Il segreto? Sembra sempre che parli proprio a te.

È questa la magia, ed è per questo che già da bambino sognavo di fare la Radio. Ai miei amici che sognavano di fare il calciatore io dicevo: da grande farò la Radio».

BUONA GIORNATA MONDIALE DELLA RADIO a tutti.

Per continuare ad usare il sito, devi accettare l'utilizzo dei Cookie. Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close